Paraimpu Users' Guest Post #1: Luca Perencin

(la versione italiana è disponibile più giù in questo post )

Thanks to the good feedback received by people involved in the Paraimpu Alpha User Program, we've decided to host a series of guest posts where people, answering to our questions, explain how they are using the platform and what they are experimenting.
First post is by Luca Perencin, a valuable Paraimpu User. Thank you Luca!


1) Tell us a little about you, where are you from,  what do you do and what are your interests (not just technology, if you want ...)

Born in 1970 in Veneto (Italy) and then moved to Lombardia (Italy), I live in a little town near Varese, a few km from Malpensa Airport. My curiosity and desire to always experience new things led me to work in different sectors, also completely different and for different types of companies: small, medium and multinational companies, in Italy and abroad. Recently, finally I've started a small business IT (NoLabs) consulting for Small and Medium Enterprises. The passion for free software led me to establish a Linux user group, GULLP, of which I am the president.



2)  Why Paraimpu has raised your interest?

In my experiments, I've used several Web services and "objects" such as the Arduino boards, but could not find a service grouping all in one place all the necessary features to build the "Web of Things". Paraimpu is promising, in this sense, and I hope it can get out from its pilot phase to develop into a professional service.



3) What do you think about the Web / Internet of Things, in general?

It is the realization of what was expected some years ago, the creation of smart-object interconnected and intelligent able to interact with the outside world and other objects. The growing, albeit slowly, availability of Internet access definitely favor the development of these objects, making the word "Internet" real, word that today it is still too abstract and linked only to the meaning of navigating the Web.




4) What do you think about Paraimpu?

As already said, it is great: intuitive and easy to use. It is only necessary to be optimized in order to add procedures that make even easier, perhaps creating macro procedures for some basic operations, toward the use by beginners or less experienced people but leaving the possibility to create more complex procedures for special cases.




5) How are you using the platform and what applications have you made through Paraimpu?

As with other services, I'm trying to explore its potential, and then I enjoy experimenting with various sensors to create time by time small experiments. During the last Christmas I made a small tree made of LEDs, controlled by a specific hashtag on Twitter [thanks to Paraimpu], and monitored by a webcam. In this way the user could directly and live control the LEDs of the tree.




6) What else are you planning to build using Paraimpu?

I'm thinking of an application that integrates Foursquare, Arduino and Paraimpu, which displays context-based messages to users who check in at certain places, or small and simple geo-located home automation applications.



7) Can you imagine a "futuristic" application made through Paraimpu?

In collaboration with other local associations, we are already looking forward to next Christmas: a series of Christmas Trees (in real scale) made with recycled materials and environmentally friendly, interconnected via the Internet and enlightened by messages coming from network users. It would be nice to spread the project to other cities to create a network of trees.



8) What readings, resources, websites inspire your work and your interests, or which would you share with us?

The Network is my source of "inspiration", twitter, technology blogs and traditional news sites are already sufficient providing many insights, the only limit is your imagination, and time, which is never enough.






Versione Italiana


Grazie all'ottimo feedback ricevuto dalle persone che hanno aderito al Paraimpu Alpha User program, abbiamo deciso di ospitare una serie di guest post. In questo modo, rispondendo ad alcune nostre domande, gli utenti possono spiegare in che modo stanno attualmente utilizzando la piattaforma e che cosa stanno sperimentando con essa.
Il primo post di questa serie è a cura di Luca Perencin, un ottimo utente di Paraimpu. Grazie Luca!



1)  Raccontaci un po' chi sei, in quale parte del mondo abiti, di cosa ti occupi e quali sono i tuoi interessi (non solo tecnologici, se vuoi...)

Classe 1970, Veneto di nascita e Lombardo di adozione, vivo in un piccolo paese del basso varesotto, a pochi chilometri dall'aeroporto della Malpensa. La mia curiosità e la voglia di sperimentare sempre cose nuove mi ha portato a lavorare in diversi settori, anche completamente diversi, per diverse tipologie di aziende, piccole, medie e multinazionali,in italia e all' Estero, fino ad approdare, recentemente, alla creazione di una piccola azienda di consulenza IT (NoLabs) per le Piccole e Medie Imprese. La passione per il Software Libero mi ha portato a fondare anche un associazione, GULLP, di cui sono il presidente.



2)  Perché Paraimpu ha suscitato il tuo interesse?

Usavo, e uso, per i miei esperimenti, vari servizi web e "oggetti" come le schede Arduino, ma non trovavo un servizio che raggruppasse in un posto solo tutte le caratteristiche necessarie a costruire del "Web of Things". Paraimpu promette bene, su questo fronte, e spero proprio che esca dalla fase sperimentale per sfociare in un servizio professionale.


3)  Cosa pensi del Web of Things / Internet of Things in generale?

E' la realizzazione di quello che si auspicava già anni fà, ovvero la creazione di oggetti "smart" interconnessi e intelligenti capaci di interagire con il mondo esterno ed altri oggetti. La crescente, anche se lenta, disponibilità di accesso ad internet favorirà sicuramente lo sviluppo di questi oggetti, riportando ad una dimensione reale la parola "internet" che oggi è ancora troppo astratta e legata alla sola navigazione del web.

4)  Cosa pensi di Paraimpu?

Come già detto, è ottimo: intuitivo e facile da utilizzare. Va solo ottimizzato per aggiungere delle procedure che lo rendanoancora più semplice, creando, magari delle macro procedure per i le operazioni di base,ad uso dei neofiti o dei meno esperti, lasciando comunque la possibilità di creare delle procedure più complesse per i casi particolari.
 
5)  Come stai utilizzando Paraimpu e quali applicazioni hai realizzato? 

Come per altri servizi, sto cercando di esplorarne le potenzialità, e quindi mi diverto a sperimentare i vari sensori creando volta per volta dei piccoli esperimenti. In occasione dello scorso Natale ho realizzato un piccolo alberello di LED, comandato da un apposito hashtag di Twitter, e monitoraro da una webcam. In questo modo l'utente poteva controllare in diretta l'accensione del LED da lui comandato.



6)  Cos'altro vorresti realizzare con Paraimpu?

Sto pensando ad una applicazione che integri Foursquare, Arduino e Paraimpu, che visualizzi messaggi contestuali agli utenti che effettuano il check in in determinati posti, oppure delle piccole e semplici applicazioni di domotica, legata alla geolocalizzazione.


7)  Hai in mente una "fanta-applicazione" basata su Paraimpu?

In collaborazione con altre associazioni del territorio, stiamo pensando già al prossimo natale, ad una serie di Alberi di Natale  (questa volta di dimensioni "reali" ) realizzati con materiali ecologici e riciclati, interconnessi tra loro tramite Internet e illuminati dai messaggi degli utenti della rete. Sarebbe bello poter diffondere il progetto ad altre città per creare un vero e proprio network.
8) Quali letture, risorse, siti Web ispirano il tuo lavoro e i tuoi interessi o vorresti consigliarci?
la rete è la mia fonte di "ispirazione", Twitter, i Blog e i classici siti di informazione tecnologica sono già sufficienti per dare tantissimi spunti, il solo limite è la fantasia, e il tempo, che non è mai abbastanza.

Leave a Reply

© 2014-2015 Paraimpu Srl . Powered by Blogger.